Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La decisione di Papa Francesco su Medjugorje arriverà solo dopo l'estate. Lo ha fatto sapere il portavoce della Santa Sede.

Padre Federico Lombardi ha precisato che ancora non si è riunita la "feria quarta" (la riunione mensile dei cardinali e vescovi membri dell'ex Sant'Uffizio) della Congregazione per la dottrina della fede che deve prendere visione del rapporto della Commissione internazionale d'inchiesta su Medjugorje, presieduta dal cardinale Camillo Ruini e istituita da Benedetto XVI.

Papa Francesco, sul volo di ritorno da Sarajevo, il 6 giugno, rispondendo a una domanda sull'argomento, aveva annuciato che presto sarebbero state prese decisioni riguardo alle apparizioni mariane che, dal 24 giugno 1981, si verificherebbero a sei veggenti nella Bosnia Erzegovina. Francesco aveva spiegato che "per il momento si danno soltanto alcuni orientamenti ai vescovi, ma sulle linee che si prenderanno".

L'esame però del dossier conclusivo della Commissione internazionale d'inchiesta su Medjugorje non è stato ancora messo all'ordine del giorno della "feria quarta". Bergoglio però, il 9 giugno scorso, durante l'omelia di Santa Marta criticò "quelli che sempre hanno bisogno di novità dell'identità cristiana" e hanno "dimenticato che sono stati scelti, unti", che "hanno la garanzia dello Spirito".

"Ma dove sono i veggenti che ci dicono oggi la lettera che la Madonna manderà alle 4 di pomeriggio e vivono di questo?", si chiese il Pontefice sottolineando che "questa non è identità cristiana. L'ultima parola di Dio si chiama Gesù e niente più".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS