Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Nel 2014 sulle strade svizzere hanno perso la vita 243 persone, 26 in meno rispetto all'anno precedente. In calo anche i feriti gravi: sono stati 4043, 86 in meno del 2013.

Ciò è probabilmente dovuto ai miglioramenti tecnologici dei veicoli, precisa oggi l'Ufficio federale delle strade (USTRA) in una nota.

L'anno scorso sulle sulle strade svizzere si sono verificati complessivamente 17'803 (+2%) incidenti con conseguenze per le persone. I feriti leggeri sono stati 17'478. Da notare che il numero delle persone decedute è sceso del 10% in un anno e del 24% rispetto alla media del 2009-2013. Per quanto riguarda i feriti gravi il calo è stato rispettivamente del 2% e dell'8%.

Nel 2014 hanno perso la vita 43 pedoni. Si tratta del dato più basso degli ultimi anni, precisa la nota dell'USTRA. Rispetto alla media dell'ultimo quinquennio, il calo è stato del 38%.

I ciclisti vittime di incidenti mortali sono stati 29, 12 (+65%) in più rispetto all'anno precedente. I feriti gravi sono stati 890, pari ad un aumento del 13%. Per quanto riguarda gli utenti di biciclette elettriche, il numero dei feriti gravi è salito a 145, 31 (+27%) in più dell'anno precedente. I morti sono stati cinque, uno in più del 2013.

Su autostrade e semiautostrade il numero di incidenti con danni a persone è rimasto praticamente invariato rispetto all'anno precedente: con 26 (-10%) decessi e 242 feriti gravi (-7%). Si tratta del dato più basso degli ultimi anni.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS