Navigation

Mercato globale smartwatch cresce, a Apple metà dei ricavi

Gli smartwatch sono sempre più diffusi. KEYSTONE/EPA/FILIP SINGER sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 11 dicembre 2020 - 15:00
(Keystone-ATS)

Il mercato globale degli smartwatch continua a crescere e a fare la parte del leone è Apple, sia in termini di volumi e sia, soprattutto, in base ai ricavi.

A dirlo sono gli analisti di Counterpoint Research, società di consulenza con sede a Hong Kong, secondo cui nel terzo trimestre le consegne mondiali di orologi intelligenti sono aumentate del 6% su base annua.

L'Apple Watch ha rappresentato oltre un quarto (28%) delle spedizioni totali, una quota in crescita di due punti percentuali rispetto a un anno fa. A livello economico, da luglio a settembre gli Apple Watch hanno generato 2,3 miliardi di ricavi, il 18% in più rispetto al terzo trimestre 2019 e pari a circa la metà del volume d'affari dell'intero settore.

Al secondo posto si conferma Huawei, che cresce e realizza il 15% delle consegne totali. Nel pari periodo del 2019, l'azienda di Shenzhen deteneva il 10%. A giovare a Huawei, oltre al lancio di nuovi modelli tra cui quelli per bambini, ha contribuito anche la forte domanda di smartwatch in Cina, che è diventata il primo mercato al mondo dopo sette trimestri di primato nordamericano. La Cina ha infatti incanalato il 30,3% delle consegne, a fronte del 29,9% di Usa e Canada.

Tornando alla classifica, Samsung è terza e porta la sua quota di mercato dall'8 al 10%, grazie alla buona accoglienza del Galaxy Watch 3. Seguono la cinese BBK con il brand Imoo al 7%, Fitbit al 6%, Amazfit al 5%, Garmin al 4% e Fossil al 2%.

Condividi questo articolo