I rischi sul mercato immobiliare sono aumentati nel primo trimestre: il Real Estate Risk Index (RERI) di Moneypark, società attiva nella consulenza e intermediazione ipotecaria, si è attestato a 3,3 punti, 0,5 punti in più rispetto ai tre mesi precedenti.

Questo livello implica un rischio medio con una tendenza al rialzo, viene indicato in un comunicato diffuso oggi.

L'aumento è dovuto in gran parte all'attesa del mercato di un forte indebolimento economico, precisa la nota. Al momento tuttavia tale rallentamento non ha un impatto negativo sulla domanda di immobili. Il mercato delle abitazioni di proprietà è stabile. Complessivamente domanda e offerta si trovano in un giusto equilibrio e i prezzi sono progrediti solo in modo marginale.

Tuttavia i segnali di avvertimento nel segmento di mercato degli immobili a reddito sono aumentati a livello regionale, in seguito al forte incremento dei prezzi in combinazione con l'aumento degli spazi vuoti.

La maggior parte degli esperti suppone che i tassi di interesse negativi saranno mantenuti in Svizzera almneo fino al 2021, scrive Moneypark. In questo modo la richiesta di immobili verrebbe sostenuta grazie alle favorevoli condizioni di finanziamento.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.