Navigation

Merkel: Bce dirà cosa vuole fare, non la politica

Questo contenuto è stato pubblicato il 25 ottobre 2011 - 16:09
(Keystone-ATS)

"Noi aspettiamo che la Bce dichiari cosa vuole fare": lo ha detto la cancelliera tedesca Angela Merkel, oggi a Berlino in una conferenza stampa a proposito della crisi. La cancelliera ha messo in guardia dall'"equivoco" che sia la politica ad aspettarsi qualcosa dalla Bce.

La Germania "non accetta" la formulazione della bozza circolata la settimana scorsa sull'intervento della Bce, ha detto Merkel Rispondendo a un giornalista che le ha chiesto se fosse d'accordo sull'ipotesi, contenuta appunto nel documento, di un acquisto di bond sul mercato secondario da parte di Francoforte, la cancelliera ha risposto: "La Germania non accetta la frase così come contenuta nella bozza. Siamo comunque ancora al lavoro. Non si dice però - ha aggiunto citando ancora il progetto - che sia possibile acquistare bond da parte della Bce, ma solo che le misure non ordinarie andranno avanti".

"Noi stiamo lavorando in modo da ottenere un chiaro statement da parte della Bce - ha concluso Merkel -, in cui ci sia una chiara formulazione di quello che intende fare. E non vogliamo che si dia l'impressione che la politica aspetta qualcosa dalla BCE".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?