Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERLINO - L'inchiesta in corso contro le filiali tedesche del Credit Suisse non cambia i rapporti tra Svizzera e Germania che rimangono "eccellenti". Lo ha detto la cancelliera Angela Merkel a Berlino rispondendo a una specifica domanda durante la tradizionale conferenza stampa estiva.
Merkel ha ricordato la visita a Berlino della presidente della Confederazione Doris Leuthard all'inizio dell'anno e ha sottolineato la bontà dell'approccio in materia fiscale del ministro tedesco delle finanze, in particolare per quel che concerne gli accordi di doppia imposizione.
La settimana scorsa le autorità tedesche hanno avviato un'ampia operazione di perquisizione in tredici filiali tedesche del CS nel quadro di un'inchiesta nei confronti di 1100 clienti dell'istituto sospettati di frode fiscale in Germania e nei riguardi di collaboratori della banca che li avrebbero aiutati.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS