Macabra scoperta nello Stato messicano di Jalisco, territorio dell'omonimo feroce cartello della droga: le autorità hanno rimosso da un canale nel municipio di Ixtlahuacán de los Membrillos 19 sacchi di plastica in cui sarebbero contenuti altrettanti cadaveri.

Secondo il quotidiano La Jornada, i sacchi neri erano legati con delle corde e avevano cemento al loro interno per evitare che galleggiassero.

Apparentemente gli involucri sono stati lanciati dal ponte carrabile che passa sopra il canale.

Inizialmente la procura ha evitato di confermare che si trattasse di resti umani, ma dopo un'analisi dei periti dell'Istituto di scienze forensi è risultato evidente che erano corpi di uomini in avanzato stato di decomposizione, imbavagliati e con tracce di torture.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.