Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

CITTÀ DEL MESSICO - I militari messicani hanno scoperto 72 cadaveri in una fattoria nel nord-est del Paese dopo uno scontro con dei sospetti criminali in cui sono morti un soldato e tre sicari. Lo ha annunciato il ministero della Marina.
I soldati hanno ritrovato i cadaveri (58 uomini e 14 donne) in una fossa comune a Tamaulipas, nelle vicinanze di San Fernando, secondo quanto riferisce la stampa locale. Tamaulipas è uno degli Stati messicani più violenti, dominato da due potenti cartelli della droga che si contendono il potere.
La scoperta dei corpi - che la polizia ritiene essere vittime del narcotraffico e sui quali ha avviato l'identificazione - è avvenuta dopo un raid delle forze dell'ordine che hanno assaltato la fattoria via terra e anche con aerei, per arrestare i sospetti narcotrafficanti che si nascondevano all'interno della proprietà.
I militari hanno inoltre trovato un vero arsenale composto da 21 pistole, 7 fucili 101 caricatori, 6.949 cartucce di diverso calibro, quattro giubbotti antiproiettile, giubbe mimetiche e quattro camion con falsa immatricolazione camuffati da mezzi del ministero della Difesa.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS