Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il governo messicano ha annunciato la cattura di Francisco Salgado Valladares, l'ex ufficiale della polizia municipale di Iguala accusato di essere stato uno dei responsabili dell'uccisione dei 43 studenti della scuola magistrale di Ayotzinapa.

Secondo un comunicato della Segreteria di sicurezza, Salgado, di 41 anni, è stato catturato a Cuernavaca, nello stato di Morelos (centro del paese) dove si stava recando a una riunione famigliare.

La procura federale messicana ha accusato il sindaco di Iguala, nello stato di Guerrero, di aver ordinato l'uccisione degli studenti, che secondo questa ipotesi sarebbero stati consegnati dalla polizia del comune - fra i quali Salgado stesso, che ne era il vice comandante - a sicari del gruppo narco Guerreros Unidos, che li hanno massacrati per poi bruciare i loro corpi in una discarica municipale.

I famigliari dei "desaparecidos", appoggiati da organizzazioni per la difesa dei diritti umani, non accettano però questa ipotesi, e dal settembre scorso organizzano mobilitazioni in tutto il paese per esigere la verità sui 43 ragazzi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS