Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Importante risultato del governo messicano, nella lotta ai cartelli locali della droga: soldati della Marina hanno catturato Mauricio Guizar Cardenas, conosciuto come 'El Amarillò e considerato il boss dei 'Los Zetas', uno dei gruppi criminali più pericolosi e violenti del Messico.

Al momento dell'arresto, l'uomo - colto in flagrante dentro un hotel di Puebla, località nel sud-est del Paese - è stato trovato in possesso di un vero arsenale di armi pesanti, tra cui un lanciarazzi anticarro e decine di bombe a mano.

'El Amarillò, che operava negli Stati di Tabasco, Veracruz, Chiapas, Campeche e Quintana Roo, aveva assunto il comando regionale del cartello a seguito della detenzione, nel 2011, di Raul Lucio Hernandez Lechuga, noto anche come 'el Lucky' o 'Z16'.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS