Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Messico: confessa uccisione di 20 donne

In memoria delle vittime si è mobilitata la popolazione.

KEYSTONE/EPA EFE/STRINGER

(sda-ats)

Una coppia che trasportava resti di un cadavere in un passeggino è stata arrestata dalla polizia ad Ecatepec, nello Stato di Mexico, confinante con la capitale messicana. Durante l'interrogatorio l'uomo ha confessato di avere ucciso almeno 20 donne.

L'uomo ha detto che questo gli permetteva di "vendere le loro ossa". Presentati domenica ad un giudice nel carcere 'Sergio Garcia Ramirez' Juan Carlos e Patricia (i loro cognomi non sono stati resi noti) sono stati assegnati alla carcerazione preventiva perché "rappresentano un pericolo per la società".

Una perizia psichiatrica ha determinato che i due soffrono di disturbi psichici gravi, ma che comunque "sono in grado di distinguere fra il bene ed il male".

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.