Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

CITTÀ DEL MESSICO - Diciannove narcos morti e un militare ferito è il bilancio di scontri, durati sette ore, fra l'esercito e una banda di narcotrafficanti nello stato di Tamaulipas, nel nord del Messico, al confine con gli Stati Uniti.
L'esercito, allertato da una telefonata anonima, si è recato a controllare un posto di blocco illegale. I sicari, di una banda di narcotrafficanti non identificata, hanno immediatamente reagito ingaggiando una sparatoria nella quale nove di loro sono morti. La banda è poi fuggita fino a una fattoria, dove i militari hanno ucciso altri due membri della banda.
Nell'inseguimento che è seguito al secondo scontro, sono state uccise altre otto persone appartenenti al gruppo armato. I militari hanno sequestrato 12 veicoli, armi di grosso calibro e granate. Tamaulipas è tra gli stati più colpiti dalla violenza attribuita ai narcotrafficanti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS