Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

CITTÀ DEL MESSICO - Diciannove narcos morti e un militare ferito è il bilancio di scontri, durati sette ore, fra l'esercito e una banda di narcotrafficanti nello stato di Tamaulipas, nel nord del Messico, al confine con gli Stati Uniti.
L'esercito, allertato da una telefonata anonima, si è recato a controllare un posto di blocco illegale. I sicari, di una banda di narcotrafficanti non identificata, hanno immediatamente reagito ingaggiando una sparatoria nella quale nove di loro sono morti. La banda è poi fuggita fino a una fattoria, dove i militari hanno ucciso altri due membri della banda.
Nell'inseguimento che è seguito al secondo scontro, sono state uccise altre otto persone appartenenti al gruppo armato. I militari hanno sequestrato 12 veicoli, armi di grosso calibro e granate. Tamaulipas è tra gli stati più colpiti dalla violenza attribuita ai narcotrafficanti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS