Oltre 26.000 omicidi sono stati registrati in Messico nel 2012, con un forte incremento tra il primo (2006) e l'ultimo anno del mandato dell'ex presidente Felipe Calderon. Lo rivelano le cifre ufficiali diffuse ieri dall'Istituto nazionale di statistica.

Nel 2012 si sono avuti 26.037 omicidi in Messico: 22 ogni 100.000 abitanti, mentre nel 2006 la cifra era stata di 10.452. Delle vittime, 23.040 sono stati uomini, 2.774 donne. I due stati con il tasso di omicidi per abitante più alto sono Chihuahua (nord) e Guerrero (sud), con 77 omicidi per 100.000 abitanti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.