Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Oltre 26.000 omicidi sono stati registrati in Messico nel 2012, con un forte incremento tra il primo (2006) e l'ultimo anno del mandato dell'ex presidente Felipe Calderon. Lo rivelano le cifre ufficiali diffuse ieri dall'Istituto nazionale di statistica.

Nel 2012 si sono avuti 26.037 omicidi in Messico: 22 ogni 100.000 abitanti, mentre nel 2006 la cifra era stata di 10.452. Delle vittime, 23.040 sono stati uomini, 2.774 donne. I due stati con il tasso di omicidi per abitante più alto sono Chihuahua (nord) e Guerrero (sud), con 77 omicidi per 100.000 abitanti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS