Navigation

Messico: strage narcos a Sinaloa: 20 morti, 16 inceneriti

Questo contenuto è stato pubblicato il 23 novembre 2011 - 21:51
(Keystone-ATS)

Ennesimo regolamento dei conti tra narcobande all'insegna dell'orrore nello Stato di Sinaloa, a ridosso della frontiera con gli Usa: almeno 20 morti in mattinata nelle città di Culiacan e Mocorito.

Nella prima, 16 di essi sono stati trovati dalla polizia inceneriti a bordo di due auto, tra cui una donna, ammucchiati uno sopra l'altro. Lo hanno reso noto i media locali.

Sinaloa è considerato il 'regno' indiscusso di Joaquin 'El Chapo' Guzman, leader dell'omonimo cartello, il criminale più ricercato al mondo dagli Usa, ed i più acerrimi rivali sono gli altrettanto feroci 'Los Zetas', che, da tempo, gli contendono tale area.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?