Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

C'è anche la 'carta mais' tra le risposte che il Messico potrebbe mettere sul tavolo di fronte all'offensiva commerciale di Donald Trump: il Paese latinoamericano potrebbe infatti boicottare gli acquisti del prodotto proveniente dagli Stati Uniti.

A sottolinearlo è la stampa Usa, subito ripresa dai media locali, i quali ricordano i cambiamenti che la Casa Bianca sta studiando, ormai da tempo, per il Nafta, l'accordo di libero scambio Usa-Messico-Canada.

A valutare una possibile dura risposta nei confronti del mais 'made in Usa' è in particolare il Senato messicano, precisano i media, ricordando gli ingenti acquisti fatti ogni anno dal Messico del cereale proveniente dagli Stati Uniti, che viene comprato per esempio negli stati dell'Iowa e del Nebraska.

D'altra parte, sia in Argentina che in Brasile, tra i grandi fornitori alimentari del mondo, si parla da tempo del Messico quale possibile Paese acquirente del loro mais - ma anche di altri prodotti agricoli, in primo luogo della soia - come parte del terremoto globale sul commercio innescato dall'arrivo di Trump al potere.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS