Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

"Lo yeti è un orso? È che novità è? Lo sto dicendo da decenni". Commenta così Reinhold Messner gli ultimi studi di un genetista di Oxford che riguardano lo Yeti come una sorta di specie "ibrida" tra orso polare e orso bruno.

"Il mio approccio - spiega- è stato sempre quello della leggenda e non scientifico, visto che non sono uno scienziato. Lo yeti non esiste, è infatti una figura leggendaria. La leggenda si basa però sugli avvistamenti di orsi". Messner ricorda di aver studiato il tema per dieci anni e di aver anche pubblicato un libro.

Per il "re degli ottomila" la scoperta scientifica non rappresenta una rivincita. "Sono stato preso in giro per anni da tutti - ha detto -, alpinisti e giornalisti. Dicevano che ero matto e che mi ero fuso il cervello stando troppo in alta montagna. Chi di loro ora mi chiederà scusa? Nessuno, ma questo non importa nulla".

Messner ricorda però anche "una bellissima barzelletta" che lo vedeva come protagonista e la racconta: "Uno yeti incontra un altro e racconta: 'Sai - dice -, ho visto Reinhold Messner'. Risponde l'altro stupefatto: 'Allora esiste davvero!'".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS