Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

È stato uno scambio montato male, poche ore prima dell'incidente, la causa del deragliamento ieri di un treno della metropolitana di Mosca, che ha causato la morte di 22 passeggeri e il ferimento di oltre 160, di cui 146 ricoverati.

Lo hanno indicato gli investigatori. "Il meccanismo dello scambio è stato fissato con del fil di ferro comune di tre millimetri di diametro, cosa che ne ha causato la rottura provocando il deragliamento del treno dai binari", ha spiegato il portavoce del comitato investigativo, Vladimir Markin.

Due persone sono state fermate. Sono accusate di aver violato le norme di sicurezza sui trasporti, per aver fissato male lo scambio, ha aggiunto Markin.

I due sono il supervisore dei binari Valeri Bashkatov e il suo assistente Iuri Gordov, che secondo gli investigatori "sono stati direttamente coinvolti nei lavori e nella successiva messa in opera" del nuovo sistema di scambio. Entrambi sono già stati interrogati e saranno accusati "al più presto", ha annunciato Markin, aggiungendo che gli investigatori intendono "identificare e incriminare tutte le persone coinvolte in questa tragedia, dagli esecutori ai dirigenti, che avrebbero dovuto controllare e garantire pienamente la sicurezza del trasporto metropolitano di Mosca".

La linea interessata dall'incidente, quella blu (Arbatskaya), sarà riaperta entro la fine della giornata, ha assicurato il ministero della protezione civile.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS