Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Svizzera, tramite la Direzione dello sviluppo e della cooperazione (DSC), stanzierà 500'000 franchi per sostenere le attività della sezione elvetica di Medici Senza Frontiere (MSF) nella lotta contro il virus ebola in Guinea, Liberia e Sierra Leone.

Il contributo supplementare a MSF Svizzera va ad aggiungersi alla somma versata annualmente dalla DSC a questa ONG e all'Organizzazione mondiale della sanità (OMS), che coordina la reazione internazionale di fronte all'epidemia di ebola nell'Africa occidentale.

Individuata in questa regione del Continente Nero quattro mesi fa, l'attuale epidemia supera tutti gli altri casi di propagazione del virus registrati in termini di persone infette, decessi ed estensione geografica. Finora si contavano oltre 1000 casi (compresi circa 600 morti) tra Guinea, Liberia e Sierra Leone. È la prima volta che il virus si propaga su scala regionale e che raggiunge grandi centri urbani come Conakry e Monrovia, capitali rispettivamente della Guinea e della Liberia.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS