Navigation

Michael Jackson: ricompare madre, ma figli affidati a nipote

Questo contenuto è stato pubblicato il 26 luglio 2012 - 08:07
(Keystone-ATS)

'Ricompare' la madre di Michael Jackson data per scomparsa nei giorni scorsi, negando di essere stata rapita dai familiari nell'ambito della lotta per la spartizione dell'eredità, ma quasi contemporaneamente i figli del cantante, che le erano stati affidati, vengono trasferiti da un giudice sotto la tutela del nipote Tito Jackson, loro cugino.

Il nuovo capitolo della saga familiare dei Jackson vede la matriarca Katherine, 82 anni, rilasciare una intervista ad Abc News: "gira voce che io sia stata rapita, ma sono qui per dire a tutti che sto bene e che i miei figli non farebbero mai una cosa del genere". Si è detta però anche "sconvolta" dalla decisione del giudice della Corte suprema di Los Angeles Mitchell Beckloff di toglierle l'affidamento dei tre figli di Michael, Prince Michael, di 15 anni, Paris, di 14 e Blanket, di 10. I ragazzi sono stati posti sotto la tutela temporanea del loro cugino Tito Jackson, di 34 anni, figlio di un fratello di Michael, che ne aveva fatto richiesta sostenendo che Katherine "parlava stranamente" e non sembrava lucida.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?