Navigation

Michael Lauber proposto Procuratore generale

Questo contenuto è stato pubblicato il 24 agosto 2011 - 19:45
(Keystone-ATS)

Dovrebbe essere Michael Lauber, 45 anni, attualmente capo dei Servizi di sorveglianza dei mercati finanziari del principato del Liechtenstein, il successore di Erwin Beyeler alla testa del Ministero pubblico della confederazione (MPC).

È quanto propone all'unanimità la Commissione giudiziaria delle due Camere. L'Assemblea federale si pronuncerà il 28 settembre. Beyeler non è stato rieletto alla carica dal parlamento lo scorso 15 giugno.

Le due Camere riunite, ha detto il presidente della commissione, Reto Wehrli (PPD/ZH), potrebbero anche esprimersi per un'altra persona. Ad ogni modo, la commissione ha voluto presentare un solo candidato poiché riunisce in sé tutte queste qualità richieste.

Dopo la pubblicazione del concorso pubblico e una prima scrematura, sono stati scelti sette candidati per le audizioni, ha spiegato Wehrli. "Ognuno di loro è stato sentito per quaranta minuti - ha specificato - dopodiché la commissione si è espressa all'unanimità per Micheal Lauber, giudicato da tutti la persona che meglio rispondeva alle attese per questa delicata funzione".

Nell'operare la scelta, la commissione ha tenuto conto di svariati criteri, di cui 7 considerati importanti. Oltre alle competenze professionali specifiche, ha detto Wehrli, "il futuro procuratore generale deve avere esperienza nella gestione delle risorse umane e nel perseguimento penale, disporre di una rete internazionale di contatti e conoscere almeno due lingue nazionali".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?