Navigation

Michelle Obama da Mandela con mamma, figlie e nipoti

Questo contenuto è stato pubblicato il 21 giugno 2011 - 20:14
(Keystone-ATS)

Giornata a suo modo storica oggi in Sudafrica per la lotta mondiale all'apartheid: a rendere una "visita di cortesia" all'uomo-simbolo di quella lotta, Nelson Mandela, si è presentata oggi a Johannesburg, in Sudafrica, la prima first lady di colore della storia degli Stati Uniti d'America, Michelle Obama. Che per l'occasione ha voluto con sè l'intera famiglia: mamma, figlie, nipoti.

L'incontro tra Michelle Obama e l'anziano leader del movimento anti-apartheid è stato organizzato nella casa di Mandela a Houghton, alle porte di Johannesburg, dove ha sede la fondazione dell'ex presidente sudafricano. Mandela, 92 anni, e Michelle Obama, 47 anni, non avevano mai avuto occasione di incontrarsi.

L'anziano presidente sudafricano non è stato più visto in pubblico dal gennaio scorso, quando fu ricoverato in ospedale in seguito ad una malattia polmonare. Oggi ha ricevuto Michelle Obama seduto su un divano, indossando una tradizionale tunica "Madiba" e - hanno riferito i suoi collaboratori - l'incontro è stato molto cordiale.

Michelle Obama ha cominciato ieri un viaggio di sei giorni che la vedrà impegnata in Sudafrica e Botswana.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?