Il premier ungherese Viktor Orban schiera anche detenuti per finire di costruire il muro al confine con la Serbia. Lo ha constatato l'inviato ANSA a Rozske. Almeno 50 detenuti, scortati da polizia e militari armati di AK47 piazzano filo spinato e reti.

Ai detenuti era stato anche richiesto lo scorso luglio di produrre i materiali necessari per costruire la barriera antimigranti voluta dal governo ungherese: pali, reticolato e filo spinato. I detenuti vengono fatti radunare davanti a due tende a pochi metri dal muro, e vengono date loro le indicazioni operative.

Il gruppo più folto è stato inviato a piedi verso l'area dove la barriera non è stata ancora ultimata. Il gruppo è scortato da polizia e militari armati, e seguito da due camion per il trasporto di materiali e persone.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.