Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il premier ungherese Viktor Orban schiera anche detenuti per finire di costruire il muro al confine con la Serbia. Lo ha constatato l'inviato ANSA a Rozske. Almeno 50 detenuti, scortati da polizia e militari armati di AK47 piazzano filo spinato e reti.

Ai detenuti era stato anche richiesto lo scorso luglio di produrre i materiali necessari per costruire la barriera antimigranti voluta dal governo ungherese: pali, reticolato e filo spinato. I detenuti vengono fatti radunare davanti a due tende a pochi metri dal muro, e vengono date loro le indicazioni operative.

Il gruppo più folto è stato inviato a piedi verso l'area dove la barriera non è stata ancora ultimata. Il gruppo è scortato da polizia e militari armati, e seguito da due camion per il trasporto di materiali e persone.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS