Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Nuova tranche di finanziamenti di emergenza dalla Ue all'Italia "per migliorare le condizioni dell'accoglienza per i richiedenti asilo".

La Commissione europea ha assegnato all'Italia ulteriori 58,21 milioni di euro del Fondo per l'asilo, le migrazioni e l'integrazione (Amif).

Il nuovo finanziamento "aiuterà il Ministero dell'Interno italiano" per "fornire alloggi, cibo, cure mediche, servizi di informazione legale e linguistica, e mediazione culturale ai richiedenti asilo in 300 centri di accoglienza temporanei nel nord Italia".

"Un focus particolare - specifica la nota - sarà messo sull'assistenza dei migranti vulnerabili, ad esempio tramite servizi dedicati ai bambini ed ai neonati, alla distribuzione di oggetti per l'igiene di base e sostegno psico-sociale".

La Commissione sottolinea che con i 58,21 mln di oggi, il finanziamento d'emergenza Ue "ora è arrivato a 147,63 mln di euro in totale" ed è stato assegnato "al di là dei 592,64 mln già attribuiti all'Italia col programma nazionale dell'Amif (347,75 mln) e col Fondo per la sicurezza interna (244,89 mln)".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS