Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Più di mille migranti provenienti dall'Afghanistan e dal Sudan, accampati da diverse settimane per strada a porte de la Chapelle nel nord di Parigi, sono stati evacuati questa mattina da 350 poliziotti e un centinaio di persone impiegate del Comune di Parigi e di Ong.

Circa 1400 migranti si erano accampati da settimane a poca distanza dal centro di prima accoglienza per migranti di Parigi in condizioni di "rischi importanti per la sicurezza e la salute sia degli occupanti che degli abitanti del quartiere", hanno dichiarato le prefetture della Polizia e della regione parigina in un comunicato comune.

Altro fattore che preoccupava, la forte tensione esistente tra gruppi di afghani e sudanesi che a metà aprile era sfociata in una violenta rissa notturna. Sempre nel comunicato si afferma che a tutti "verrà proposta una soluzione provvisoria di accoglienza nella regione parigina" per poi "beneficiare di una proposta di orientamento verso un dispositivo di accoglienza adatto alla loro situazione".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS