Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Le prove di trattativa di una coalizione Giamaica (Cdu-liberali-verdi)sono già in corso sulle pagine dei giornali.

L'Unione di Cdu-Csu e i liberali propongono ai Verdi un patto per un governo di coalizione insieme: semplificare le regole per l'immigrazione per motivi di lavoro da migranti provenienti da Tunisia, Algeria e Marocco, in cambio del riconoscimento dei tre paesi del Maghreb come paesi di origine sicuri. Lo riferiscono il politico della Csu, Stephan Mayer, e il ministro Fdp per l'integrazione del Nord Reno-Vestfalia, Joachim Stamp al Rheinischen Post.

La proposta di riconoscere i tre paesi del Maghreb come paesi di origine sicuri è stata sostenuta dalla Grosse Koalition nel gennaio del 2016, all'indomani dei disordini di capodanno a Colonia. La proposta però si è fermata al Bundesrat, il Consiglio federale, per l'opposizione di alcuni governatori verdi. L'iniziativa avanzata da Csu e Fdp, che punta a semplificare i respingimenti per i migranti provenienti dai tre paesi del Maghreb, ha lo scopo di sondare un possibile accordo sul punto più spinoso della futura coalizione: la gestione del tema migranti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS