Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'amministrazione del Baden-Württemberg (sudovest) ha dichiarato di non poter accogliere altri migranti: "Non possiamo prendere più nessuno, oggi, in quanto per la prima volta tutto lo spazio a disposizione è esaurito".

lO ha detto alla Dpa il capo della cancelleria regionale, Klaus-Peter Murawski. "I numeri" dei migranti in arrivo "al momento aumentano drammaticamente", ha aggiunto. Da sabato scorso il Baden-Württemberg, il terzo Land (Stato) tedesco per estensione e popolazione, ha accolto 3'900 migranti.

Intanto circa duecento rifugiati siriani ed iracheni, provenienti dalla Germania, stanno progressivamente giungendo in Francia, dove contano di cominciare una "nuova vita".

In mattinata un primo pullman con 53 profughi proveniente da Monaco di Baviera è arrivato a Champagne-Sur-Seine, nell'hinterland di Parigi. I rifugiati sono stati accolti dalla Croce Rossa francese e sistemati in uno speciale centro di accoglienza sistemato in un edificio del comune. A inizio pomeriggio, altri 78 migranti sono stati ricevuti nel monastero Orantes de l'Assomption, nel villaggio di Bonelles, non lontano da Parigi.

In totale, circa mille persone provenienti dalla Germania sono attese entro venerdì. Da giorni, poteri pubblici ed enti locali si organizzano per rispondere all'afflusso. Lunedì, il presidente François Hollande aveva annunciato che la Francia è pronta ad accogliere 24.000 rifugiati nei prossimi due anni.

Nel frattempo vi è stato un nuovo cambio di rotta del governo ungherese di Viktor Orban: i migranti che attraversano il confine dalla Serbia vengono caricati a bordo di autobus diretti a Gyor, a due passi dal confine con l'Austria. Nella stazione Keleti a Budapest intanto a centinaia salgono su treni per Vienna o Monaco.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS