Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Sei migranti sbarcati nell'isola greca di Chio hanno tentato di tornare in Turchia a nuoto. Lo riporta il sito greco Kathimerini.

Due gruppi di profughi - alcuni di loro erano iracheni - sono stati ritrovati tra lunedì e martedì a diverse centinaia di metri a largo della costa di Chio, ha reso noto la polizia greca. I migranti, secondo il quotidiano, tentavano di rientrare in Turchia di nascosto, e non con i rimpatri coatti previsti dall'accordo Ue-Ankara, per evitare la detenzione.

Finora sono 300 i migranti rimpatriati in Turchia perché "irregolari", ma secondo gruppi di difesa dei diritti umani la loro sorte non è chiara.

Allo stesso tempo, altri 120 migranti, tra cui 20 afgani - hanno chiesto formalmente di rientrare in Turchia perché stanchi di aspettare nei campi di accoglienza di Chio, in precarie condizioni, e senza nessuna prospettiva in Europa.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS