Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il governatore della regione greca della Macedonia centrale Apostolos Tzitzikostas ha chiesto ad Atene di dichiarare lo stato d'emergenza nella zona del campo di Idomeni, al confine con la Macedonia, dove sono ammassati migliaia di migranti.

Questa situazione "non può andare avanti per molto", ha spiegato Tzitzikostas durante una visita al campo per distribuire aiuti alla Croce Rossa. Almeno 12 mila, secondo alcuni fino a 15 mila migranti e profughi sono sempre in attesa di passare la frontiera e proseguire il viaggio lungo la rotta balcanica, con destinazione Germania e altri Paesi del nord Europa.

La pioggia e il maltempo hanno reso nelle ultime ore ancora più difficile e precaria la situazione, con il campo divenuto un enorme catino di fango e pozzanghere. Sul posto vi sono molte donne e bambini e anche anziani e invalidi che necessitano di assistenza medica. Da notare che il cibo scarseggia.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS