Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un gommone tipo questo è naufragato al largo della Libia (archivio)

Keystone/AP/EMILIO MORENATTI

(sda-ats)

Decine di migranti risultano dispersi al largo della costa libica dopo che il gommone su cui si trovavano ha fatto naufragio.

Il portavoce della Marina libica, l'ammiraglio Ayob Amr Ghasem, in dichiarazioni fatte nel pomeriggio ha confermato che nel naufragio avvenuto a est di Tripoli vi sono "fra 35 e 38 dispersi".

Aggiornando la stima fornita in precedenza al sito Al Wasat, il portavoce ha precisato che il naufragio è avvenuto a sei miglia dalla costa all'altezza di Gasr Garabulli, quindi in acque libiche, e che la Guardia costiera è stata allertata alle settedi stamattina.

I naufraghi "soffrono per gravi scottature causate dal sole e dell'acqua salata mista a gasolio dell'imbarcazione affondata" e "sono stati ricoverati in ospedale per le cure del caso", ha detto Ghasem contattato per telefono dall'Ansa.

SDA-ATS