Tutte le notizie in breve

Un barcone di migranti al largo di Lampedusa (archivio)

Keystone/EPA/ETTORE FERRARI

(sda-ats)

Dall'inizio dell'anno almeno 663 migranti e rifugiati sono morti nel Mediterraneo mentre tentavano di raggiungere l'Europa.

Il totale degli arrivi via mare nel Vecchio Continente al 2 aprile è salito a 29.369, secondo gli ultimi dati resi noti oggi a Ginevra dall'Organizzazione internazionale per le migrazioni (Oim).

Oltre l'80 % degli arrivi sono stati registrati in Italia (24.513) ed il resto in Grecia (3.856) e Spagna (1.000).

In Italia, il numero degli sbarchi dall'inizio del 2017 è salito del 25% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso, ha indicato il portavoce dell'Oim nella Penisola Flavio Di Giacomo. Il totale annuale degli sbarchi registrati l'anno scorso sulla rotta del Mediterraneo centrale che collega il Nord-Africa e l'Italia era di 181.436. Se le tendenze persistono, gli arrivi totali per l'intero 2017 potrebbero superare i 200.000 per la prima volta dall'inizio dell'emergenza in corso.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve