Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un clima da pogrom in Sassonia, dove gli attacchi ai profughi potrebbero aumentare.

È l'allarme inquietante lanciato dalla polizia del centro di difesa operativo contro l'estremismo politico del Land dell'est della Germania, quello in cui è cresciuto il movimento anti-islamico di Pegida.

Secondo Bernd Merbitz, l'atteggiamento xenofobo nella popolazione è aumentato, c'è un'aria da pogrom. Le violenze contro centri di accoglienza e profughi aumenteranno.

Per essere più chiaro ha aggiunto: "gli attacchi della destra recenti sono poco lontani da quello che accedeva a Rostock, Hoyerswerda, Moeeln e Solingen negli anni novanta", dove all'epoca ci furono aggressioni a centri profughi con morti e feriti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS