Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il presidente russo Vladimir Putin ha chiesto all'Fsb (servizi di sicurezza) di rafforzare il controllo sul flusso di rifugiati dall'Europa alla Russia.

Putin ha poi sottolineato come la crisi dei migranti in cui si dibatte l'Ue sia iniziata "ben prima" dei raid russi in Siria.

Putin ha messo in guardia i servizi di sicurezza che "nemici stranieri" si stanno preparando per le elezioni politiche russe d'autunno e che Mosca considera ogni tentativo d'interferenza esterna come una minaccia diretta alla sovranità dello Stato. Lo riporta la Tass.

L'azione "decisiva" in Siria contro lo Stato Islamico (Isis) e contro le altre sigle terroristiche continua, ha detto Putin parlando all'incontro annuale con i vertici dell'Fsb.

"I raid della Russia in Siria sono arrivati appena in tempo, i servizi hanno fermato le attività di gruppi che erano pronti ad attaccare la Russia", ha aggiunto.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS