Il consiglio dei ministri dell'Interno Ue ha adottato ha approvato il ricollocamento di 40mila profughi da Italia (24mila) e Grecia (16mila) in due anni verso altri paesi dell'Unione europea.

Riguarda i richiedenti asilo arrivati o che arriveranno tra il 15 agosto 2015 ed il 16 settembre 2017.

"Si tratta di un importante messaggio politico", afferma la presidenza lussemburghese di turno dell'Ue. "In contemporanea si crea la base legale per iniziare con l'attuazione degli hotspot", i centri per le registrazioni.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.