Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Sono circa 200'000 i migranti e profughi della rotta balcanica che hanno attraversato la Serbia nel loro viaggio verso Germania e altri Paesi del nord Europa.

Lo ha detto il direttore del Centro per i richiedenti asilo Rados Djurovic secondo il quale il flusso da sud continua, anche se con una entità leggermente minore rispetto alle scorse settimane.

Da Grecia e Macedonia i migranti entrano in Serbia a Presevo, da dove continuano verso Belgrado e da lì in Croazia (dopo la costruzione del muro alla frontiera ungherese). I profughi raggiungono quindi il confine con l'Ungheria dove immediatamente vengono caricati su autobus e trasferiti alla frontiera con l'Austria.

Djurovic non ha escluso che venga riattivata una nuova rotta utilizzata fino al 2013, che dalla Grecia tocca Albania, Montenegro, Croazia, Slovenia e Italia.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS