Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Le condizioni dei migranti e dei profughi che a migliaia continuano a giungere in Slovenia dalla Croazia stanno diventando sempre più difficili, mentre la gestione del flusso massiccio appare a momenti caotica.

Stamane in Slovenia è arrivata una massa considerevole di profughi, tra le più numerose degli ultimi giorni, con molti anziani, disabili, bambini e donne con neonati che - a causa della lenta procedura di registrazione adottata dalla Slovenia - sono costretti ad attendere anche fino a cinque o sei ore prima di essere trasferiti nei campi di accoglienza.

I volontari dell'Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati (Unhcr) hanno riferito che sono stati individuati tre neonati, tutti venuti al mondo durante il viaggio, quattro e cinque giorni fa.

Dopo rassicurazioni date da parte dei rappresentati dell'Unhcr, una delle tre madri ha accettato di essere trasferita in ospedale, mentre le altre due hanno rifiutato per paura di essere separate dalle loro famiglie. Tra i profughi che aspettano a Rigonce, al confine con la Croazia, ci sono moltissimi uomini che avrebbero bisogno di assistenza medica, ma, secondo la stampa, dal punto di vista sanitario si interviene solo nei casi più gravi.

Stamane nel campo di accoglienza a Brezice i profughi, insoddisfatti della lunga attesa per il trasferimento verso l'Austria, hanno dato fuoco a 27 delle 50 tende allestite per il loro ricovero. Il flusso a Sentilj e Gornja Radgona, gli unici due valichi che l'Austria tiene aperti per i profughi, ha raggiunto livelli preoccupanti e nel primo pomeriggio un gruppo di circa mille migranti ha sfondato il cordone della polizia slovena per dirigersi in modo incontrollato in Austria.

Gli agenti si sono astenuti dall'uso della forza visto l'alto numero di donne e bambini presenti. Questi si sono uniti a un gruppo giunto stamane e ora, stando ai media, hanno formato una colonna di circa cinquemila persone che a piedi e senza scorta si sta dirigendo verso Graz.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS