Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Tornare all'applicazione delle regole di Schengen mettendo fine alla politica di lasciar passare le ondate migratorie sarà il primo obiettivo del vertice informale straordinario di lunedì. Lo indica il presidente del Consiglio europeo, Donald Tusk.

In una lettera inviata ai 28 leader europei, Tusk afferma che questo passaggio "non risolverà la crisi ma è la pre-condizione necessaria per avere un consenso europeo", aggiungendo che "lunedì dovremo tutti confermare questo approccio e con ciò chiuderemo la rotta dei Balcani Occidentali" che ha permesso "880mila ingressi nel solo 2015 e 128mila nei primi due mesi di quest'anno".

Tusk ricorda che nell'incontro col premier turco Davutoglu è emerso che "entrambi crediamo che si possono ridurre i flussi con ritorni rapidi e su larga scala dalla Grecia di tutti i migranti che non hanno bisogno di protezione internazionale", aggiungendo che "c'è volontà politica, ma ci sono sfide logistiche". Conclude con "una prudente nota positiva: per la prima volta dall'inizio della crisi posso veder emergere un consenso europeo".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS