Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La presidenza lussemburghese ha deciso di aprire la discussione sulla situazione dei migranti ai fini del Patto di stabilità, quindi dello scorporo dei fondi. Lo ha annunciato il ministro dell'economia lussemburghese Pierre Gramegna al termine dell'Ecofin.

Gramegna ha spiegato che la Commissione europea farà prima un'analisi sull'impatto economico e sui bilanci pubblici dei flussi di rifugiati nella Ue, e delle misure che gli Stati prenderanno per farvi fronte.

E poi, sulla base di questo, la presidenza aprirà una discussione sulla possibilità di considerare questa crisi "una situazione straordinaria in relazione alle regole del patto di stabilità e di crescita".

Ciò quindi comporterebbe che le spese necessarie per fronteggiare l'afflusso di migranti potrebbero non essere calcolato nella valutazione dei bilanci pubblici in relazione agli obiettivi di deficit.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS