Navigation

Migranti: Ue ribadisce, Libia non è porto sicuro

Migranti africani riportati in Libia dalla guardia costiera del paese africano. KEYSTONE/AP Libyan Coast Guard sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 11 novembre 2019 - 13:04
(Keystone-ATS)

"Abbiamo visto i rapporti ma non non posso commentare qualcosa che non è stato confermato". Così la portavoce della Commissione europea Mina Andreeva sul presunto accordo che Malta avrebbe negoziato con Tripoli per coordinare le sue forze armate con quelle libiche.

Andreeva ha poi ribadito che la "Libia non è un porto sicuro".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.