Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un migrante è stato trovato morto nelle acque del fiume Tysa, al confine fra Serbia e Ungheria. Come riferiscono i media a Belgrado, a scoprire il corpo senza vita del migrante sono state le guardie di frontiera ungheresi.

Con tutta probabilità si tratta del componente di un gruppo di migranti che l'altro ieri è stato intercettato mentre cercava di passare illegalmente in Ungheria. Alcuni di loro, che si trovavamo in difficoltà sono stati salvati dalle di frontiera guardie ungheresi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS