Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'Ungheria ha annunciato che chiuderà il confine al passaggio dei migranti a partire da questa sera a mezzanotte. Lo ha reso noto il ministro degli Esteri, Peter Szijjarto, al termine di una riunione del governo.

Szijjarto - riferiscono i media - ha detto che ai migranti e profughi provenienti dalla Croazia non sarà più consentito di entrare in Ungheria, da dove poi - caricati subito su autobus ungheresi - venivano condotti alla frontiera con l'Austria.

La decisione di Budapest - che ha innalzato una barriera difensiva anti-immigrati lungo due tratti del confine con la Croazia, entrambi di circa 40 km - è in pratica analoga a quella adottata il 15 settembre scorso nei confronti della Serbia, la cui intera linea di confine di 175 km è stata anch'essa sigillata da una barriera metallica e filo spinato. Proprio per questo un mese fa i migranti cambiarono rotta, dirigendosi verso la Croazia per raggiungere l'Ungheria, e da lì Austria e poi Germania e altri paesi del nord Europa.

Buona parte del confine fra Ungheria e Croazia è segnata dal fiume Drava, difficile da attraversare per i migranti. I valichi di confine con la Croazia sono regolarmente aperti per il normale traffico di auto e camion. Mai controlli sono stati sensibilmente rafforzati. Il premier conservatore ungherese Viktor Orban ha espresso l'intenzione di erigere a scopo preventivo una analoga barriera anti-immigrati anche alla frontiera con la Romania.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS