Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

"Nonostante i forti venti autunnali che hanno condizionato le traversate via mare dalla Turchia nei giorni scorsi, gli arrivi di rifugiati e migranti in Grecia continuano ad aumentare e stanno per raggiungere quota 400'000".

Lo ha constatato l'Unhcr, l'agenzia dell'Onu per i rifugiati, che di fronte a tali numeri sollecita un "necessario aumento della capacità d'accoglienza ed una rapida implementazione del programma di ricollocamento" dei migranti.

"La Grecia - sottolinea l'Unhcr - rimane di gran lunga il paese che ha ricevuto il maggior numero di arrivi via mare nel Mediterraneo, seguita dall'Italia, con 131'000 arrivi nel 2015. Sono circa 396'500 le persone entrate via mare in Grecia da gennaio ad oggi, più di 153'000 nel solo mese di settembre.

Con questi nuovi arrivi dalla Grecia - rileva ancora l'agenzia dell'Onu - sono ormai 530'000 i rifugiati e migranti che hanno attraversato il Mediterraneo nel 2015. Nel solo mese di settembre, 168'000 persone hanno intrapreso questa traversata, il dato mensile più alto di quest'anno, cinque volte superiore al totale registrato a settembre del 2014".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS