Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Oltre un milione di migranti sono arrivati in Europa via mare nel 2015: lo ha reso noto l'agenzia per i rifugiati dell'Organizzazione delle Nazioni Unite (Unhcr).

Su 1'000'573 persone, oltre l'80% sono sbarcati in Grecia, mentre gran parte degli altri - oltre 150mila persone - hanno attraversato il Mediterraneo dalla Libia all'Italia. Lo riporta la Bbc online.

Il numero di migranti e rifugiati morti o dispersi nel tentativo di attraversare il Mediterraneo per raggiungere l'Europa nel 2015 è salito a 3.735, aggiunge l'Unhcr.

La stragrande maggioranza delle persone che affrontano il pericoloso viaggio spesso a bordo di imbarcazioni non adatte alla navigazione necessitano di protezione internazionale e fuggono da guerre, violenze e persecuzioni nei loro Paesi di origine. Circa il 49% proviene infatti dalla Siria, il 21% dall'Afghanistan, l'8% dall'Iraq e il 4% dall'Eritrea.

La settimana scorsa, l'Unhcr e l'Organizzazione internazionale per le migrazioni avevano annunciato che al 21 dicembre il numero di persone costrette alla fuga da guerre e conflitti giunto in Europa dall'inizio dell'anno aveva raggiunto il milione, con 972'500 persone circa che avevano attraversato il Mar Mediterraneo e 34'000 persone giunte via terra attraversando le frontiere terrestri fra Turchia e Bulgaria e Turchia e Grecia.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS