Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il cancelliere austriaco Christian Kern (a destra) e il vice cancelliere Reinhold Mitterlehner (a sinistra)

Keystone/APA/HERBERT PFARRHOFER

(sda-ats)

Il cancelliere austriaco Christian Kern (socialdemocratici) intende interpellare Bruxelles, spiegando che l'Austria chiede "comprensione" per l'intenzione di disapplicare il piano di ricollocamento dei migranti.

Lo ha detto il cancelliere a margine di una seduta del consiglio dei ministri a Vienna, annunciando che a breve sarà scritta una lettera in questo senso alle autorità europee. Lo riporta l'agenzia austriaca Apa.

"Non siamo agenti provocatori", ha sottolineato Kern affermando che Vienna "di certo non cercherà un procedimento di infrazione con Bruxelles". La procedura - ha aggiunto - "addirittura è pro-europea". "Gli impegni, presi a livello europeo, di per sé vanno rispettati per il bene della comunità", ha detto Kern, ricordando però il numero di migranti e profughi che attualmente comunque soggiornano già in Austria.

Il vice cancelliere Reinhold Mitterlehner (Popolari) ha riferito ai cronisti di non essere convinto del successo dell'iniziativa del cancelliere a Bruxelles facendo intuire che il tema divide il partner di coalizione Spö.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS