Navigation

Migrazione: Svizzera offre aiuto alla Grecia

Il Segretario di Stato Mario Gattiker KEYSTONE/ANTHONY ANEX sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 02 dicembre 2019 - 17:01
(Keystone-ATS)

Il segretario di Stato per la migrazione Mario Gattiker ha offerto oggi alla Grecia l'aiuto della Svizzera per far fronte all'arrivo di rifugiati. Prima però è necessaria un'attenta valutazione dei bisogni, ha aggiunto.

Gattiker ha incontrato oggi a Bruxelles il ministro ellenico dell'immigrazione, Giorgos Koumoutsakos, a margine di una riunione ministeriale. Atene sta portando avanti una riforma dell'asilo, che prevede un'accelerazione delle procedure. In questo contesto Berna è pronta a condividere la sua esperienza in materia, ha indicato il Segretario di Stato.

Sotto esame c'è anche un rafforzamento dell'aiuto umanitario e delle guardie di confine, ha precisato Gattiker, aggiungendo che all'inizio dell'anno prossimo è in programma un'analisi delle esigenze assieme alle autorità greche.

La Svizzera, in quanto Stato associato a Schengen, è attiva nell'ambito della migrazione, ha spiegato, motivando l'offerta di assistenza. "È nell'interesse stesso della Svizzera che le frontiere esterne siano protette e che la migrazione sia gestita in modo adeguato", ha aggiunto.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.