Navigation

Migros vende gruppo Gries Deco

Fabrice Zumbrunnen vuole cedere diverse società controllate. KEYSTONE/ENNIO LEANZA sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 13 dicembre 2019 - 09:57
(Keystone-ATS)

Migros ha trovato un acquirente per la sua filiale Gries Deco, società con sede in Germania attiva nella decorazioni di interni, presente pure in Austria e Svizzera e nota per i suoi marchi Depot e Ipuro. L'azienda sarà comprata dal suo direttore.

Il gigante elvetico del commercio al dettaglio cede la sua quota del 90% a Christian Gries, direttore dell'azienda di Niedernberg (Baviera) e azionista di minoranza, ha indicato Migros. Il manager rileva anche la totalità delle attività dell'azienda Depot CH, che ha 38 punti vendita in Svizzera (ma nessuno in Ticino).

Gli aspetti finanziari dell'operazione non sono stati rivelati. Riguardo ai 342 dipendenti nella Confederazione, una portavoce di Gries Deco ha fatto sapere che non è previsto alcun cambiamento: "le filiali in Svizzera vanno bene". Non vi saranno tagli di organico.

Per Migros la vendita avrà però un impatto pesante, perché rinuncerà al credito concesso sin dal 2009 a Gries Deco. Questo avrà un influsso di 400 milioni di franchi sul risultato del gruppo nel 2019. "Per noi è importante lasciare Gries Deco e i suoi collaboratori su una base solida, anche se, come Migros, dobbiamo accettare un onere finanziario a breve termine", afferma Fabrice Zumbrunnen, presidente della direzione generale della Federazione delle cooperative Migros, citato nel comunicato.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.