Navigation

Mike Bongiorno: due arrestati per tentata estorsione

Questo contenuto è stato pubblicato il 03 marzo 2011 - 12:13
(Keystone-ATS)

Due persone sono state arrestate la scorsa notte dai carabinieri per tentata estorsione alla famiglia di Mike Bongiorno. Si tratterebbe di due sciacalli.

Il fermo dei due, che sono italiani, è stato disposto dalla procura di Verbania che indaga sul trafugamento della salma di Mike Bongiorno.

I due si sarebbero detti pronti a restituire la bara in cambio di alcune centinaia di migliaia di euro. Le indagini dei carabinieri di Arona e Verbania hanno appurato che non avevano nulla a che fare con il sequestro, ma che hanno cercato di approfittare della situazione.

Della bara del presentatore, trafugata nella notte tra il 24 e il 25 gennaio scorsi, invece non c'è traccia come pure non si sarebbero mai fatti sentire persone legate al clamoroso furto.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?