Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il fabbricante di macchine utensili Mikron, gruppo con sede a Bienne (BE), ha archiviato il primo semestre dell'anno con vendite e utile in crescita. Su un anno, quest'ultimo si è attestato a 1,6 milioni di franchi, a fronte dei 600 mila franchi del primo semestre 2012. Rallentate invece le entrate in portafoglio, indica una nota odierna della società che possiede un importante sito produttivo a Agno (TI).

L'utile operativo è migliorato fissandosi a 2,4 milioni, contro gli 0,5 milioni dell'anno scorso. In crescita su un anno i ricavi: +10,9% a 119,6 milioni.

Le nuove commesse sono calate del 13,4% a 117,1 milioni durante il periodo in rassegna. Gli ordinativi in portafoglio ammontano a 108 milioni, cifra del 20,8% inferiore al livello raggiunto alla fine dei primi sei mesi dell'esercizio 2012.

Circa l'anno in corso, Mikron si dice ottimista per quanto riguarda i nuovi ordinativi in entrata nel secondo semestre: sono infatti in pieno svolgimento negoziati per la fornitura di nuove macchine. Globalmente, il gruppo si attende ricavi in linea col 2012 (235,3 milioni), ma un margine operativo inferiore.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS