Ha accettato l'invito a mangiare una pizza direttamente da un pizzaiolo che l'ha avvicinata in strada e che ha riaperto il locale, ormai chiuso, per lei. Poi però l'uomo l'ha aggredita e violentata, prima di essere rintracciato e fermato dalla polizia.

È accaduto a Milano, dove nella notte tra il 3 e il 4 giugno scorsi la donna, una cittadina inglese di 27 anni, in Italia senza fissa dimora, è stata avvicinata intorno alle 3 da un egiziano, un pizzaiolo, che l'ha convinta a prepararle una pizza fuori orario.

Riaperta la pizzeria i due hanno cenato ma, alla fine del pasto, l'uomo ha tentato un approccio. Al rifiuto di lei ha preso un coltello e l'ha costretta a un rapporto sessuale.

È stata poi la stessa vittima a dare l'allarme, e gli agenti, anche grazie alle informazioni raccolte dal datore di lavoro, hanno individuato e fermato l'egiziano di 24 anni, irregolare. Denunciato anche il titolare della pizzeria per sfruttamento di manodopera clandestina.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.