Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Nel 2012, terzo anno della mini amnistia fiscale della Confederazione, 3900 contribuenti si sono autodenunciati alle autorità cantonali, 600 in meno rispetto al 2011. In totale sono stati raccolti 170 milioni di franchi, stando ad un'inchiesta dell'ats.

La possibilità di autodenuncia era stata introdotta nel 2010. Tre anni dopo, gran parte dei fondi nascosti al fisco sono ormai stati dichiarati, stando alle autorità fiscali. "La grossa ondata di autodenunce c'è stata nel 2011, ora è dimita", ha precisato Meinrad Betschart dell'amministrazione fiscale svittese.

I dati si basano sulle informazioni raccolte in 22 cantoni. I due cantoni di Appenzello, il Vallese e Vaud non forniscono cifre. Per il Ticino e Sciaffusa, si conosce il numero di autodenunce, ma non la somma raccolta dal fisco.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS