Navigation

Ministro degli esteri canadese ospite di Cassis

Champagne e Cassis sorridenti durante il loro incontro. KEYSTONE/ANTHONY ANEX sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 24 agosto 2020 - 15:22
(Keystone-ATS)

Il ministro degli esteri Ignazio Cassis ha ricevuto oggi a Berna il suo omologo canadese François-Philippe Champagne, giunto in Svizzera per una visita ufficiale.

I due politici si sono soffermati sulle relazioni bilaterali, ma anche su temi di attualità come la pandemia o la situazione in Libano.

Cassis e Champagne si sono detti soddisfatti dei rapporti sull'asse Berna-Ottawa, riferisce un comunicato divulgato dal Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE). Riguardo al Covid-19, i ministri hanno stilato il punto della situazione nei rispettivi Stati. Hanno inoltre discusso del vaccino e della futura distribuzione.

Tra gli argomenti toccati durante il faccia a faccia pure il processo di pace in Medio Oriente e le tensioni a margine delle elezioni in Bielorussia. Le due delegazioni hanno poi esaminato questioni geopolitiche legate alla Cina, agli Stati Uniti, all'Iran, al Venezuela, all'Unione europea, all'ONU e all'Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa (OSCE).

Nel 2020 la Svizzera e il Canada celebrano i 75 anni delle loro relazioni diplomatiche, ricorda il DFAE, che sottolinea come vi siano numerosi interessi e valori comuni, fra cui il federalismo e il plurilinguismo.

Il Paese della foglia d'acero è il secondo partner economico della Confederazione nel continente americano: l'anno scorso la Svizzera vi ha esportato beni, principalmente prodotti farmaceutici, per un totale di 4,4 miliardi di franchi. Circa 40'000 cittadini elvetici risiedono nel gigantesco Stato dell'America settentrionale.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.